ecco un nuovo spazio tutto per noi..dove anche tu puoi dire di noi inviando una mail
 

sensazioni dopo la prima vacanza con la nostra grande famiglia:

Pronti, partenza… VIA! Saliamo sul pullman, ci guardiamo attorno, solo facce nuove, non conosciamo nessuno. Nemmeno il tempo di arrivare al casello dell’autostrada e tutti i dubbi e le paure che ci assillavano fino alla sera prima sono già spariti. La sensazione è quella di essere tra amici, non ricordiamo ancora tutti i nomi, non siamo ancora riuscite a chiacchierare con tutti i nostri compagni di viaggio, ma non ci sentiamo a disagio e capiamo subito che stiamo per iniziare una fantastica avventura!
All’arrivo in hotel, dopo il primo pranzo tutti insieme, ci sentiamo già parte di qualcosa, non soltanto di un gruppo di amici, ma di una grande famiglia. La regola base della vacanza è che non ci sono regole e restiamo colpite positivamente dal fatto che le cose riescano a funzionare bene anche senza direttive e norme da seguire perché tutti collaboriamo e ci aiutiamo a vicenda, rispettando i nostri compagni e non lasciando mai nessuno da solo.
Far parte del gruppo che si occupava di organizzare i giochi in spiaggia ci ha fatto sentire ancora più coinvolte. Ogni giorno gareggiavamo con i nostri compagni, ogni squadra puntava alla vittoria, si sentiva l’adrenalina, e anche un po’ di competizione! Per vincere dovevamo essere più uniti che mai, in situazioni come questa emergevano le diverse personalità: chi si prestava ai compiti più difficili, chi guidava gli altri come un leader, chi si inventava modi insoliti ma efficaci e brillanti per raggiungere il risultato. Inutile dire che finiamo sempre per ridere, ridere, ridere!
Ogni attività insieme, ogni uscita, ogni attimo condiviso con gli altri membri del gruppo è ricco di significato e ci arricchisce profondamente. Ci divertiamo così tanto che non ci accorgiamo del tempo che passa e la settimana vola via veloce, ma i legami che si sono creati sono forti e continuano a crescere anche adesso che la vacanza è finita.
è difficile spiegare a parole le sensazioni che abbiamo provato, l’affetto che si è creato. Quando ti guardi attorno e vedi 130 persone, ognuno con la sua storia, ognuno con i suoi problemi che in quel momento sembrano svanire, comprendi la magia che si è creata sotto il calore del sole e il sale del mare, e non puoi fare altro che essere semplicemente te stesso.
In questa vacanza abbiamo ricevuto così tanto da lasciarci il cuore.

                                                                        lucia e valentina


Dalla porziuncola pastorale del 22 dicembre:

UN ANNO DI BAOBAB


L’anno che si sta per concludere è stato per il Gruppo Baobab sicuramente molto intenso e ricco di emozioni, grazie all’entusiasmo che da sempre ci contraddistingue.
Le consuete uscite domenicali ci hanno visto fronteggiare in interminabili sfide sui più rinomati campi di bocce, bowling e minigolf della Regione. Alcuni di noi hanno potuto mettere in mostra le proprie doti atletiche in occasioni della gare di nuoto alle quali abbiamo partecipato in veste di spettatori. Per non parlare delle uscite al Parco di Monza e presso alcune cascine in Brianza dove abbiamo potuto dare sfoggio della nostra sconfinata cultura naturalistica.
Ma il 2013 verrà di certo ricordato come l’anno in cui si è conclusa l’esperienza del Musica “Vi racconterò una vecchia favola” che replica dopo replica (ben 10!) il Gruppo ha portato in scena su svariati palchi. A tutti rimarrà impresso il ricordo
del Teatro Manzoni, dove il nostro spettacolo è giunto al termine, talmente gremito di gente che qualcuno non è potuto entrare. La gita di giugno a Mandello del Lario, ospiti dell’amico Davide e dell’Associazione La Nostra Famiglia, è stata l’occasione per condividere una splendida giornata di sole sul Lago di Lecco e, perché no, an- che per fare una bella mangiata incompagnia, cosa che il Gruppo non
disdegna mai!
L’estate con la Vacanza di Cesenatico – un classico nel calendario del Baobab – come ogni anno ha rappresentato, per chi ha avuto la fortuna di esserci, un’inaspettata avventura. I giovani hanno fatto sicuramente la parte dei leoni, curando
l’organizzazione dei principali momenti della giornata con attività che nulla avevano da invidiare ad un villaggio turistico a cinque stelle.
Con settembre e la Camminata in Periferie (dove, come ogni anno, abbiamo dominato la classifica dei gruppi parrocchiali più numerosi),sono riprese le uscite domenicali.
Da ricordare, soprattutto, il recente incontro di formazione dal titolo “Relazione paritaria E’ rispetto della dignità”, in occasione del quale, dopo la proiezione del film “Si può fare”, abbiamo fatto qualche riflessione sul tema della relazione paritaria con l’altro.
In conclusione, pare proprio il caso di dire che, nonostante il tempo passi, il Gruppo Baobab non si ferma mai, cercando di anno in anno di offrire a tutti noi sempre nuove occasioni di incontro, all’insegna di autentiche relazioni di amicizia, aldilà di ogni diversità.
Alberto B


Dalla porziuncola pastorale:

Gruppi Baobab e Orizzonte: TUTTI INSIEME, SIAMO UNA COSA SOLA

Sole, sabbia, mare, amici e voglia di divertirsi; tutti ingredienti presenti in una vacanza Baobab e le nuove e buone amicizie non mancano mai. Una di queste matricole alla domanda ‘come ti è sembrata questa vacanza?’ ha risposto: «Non pensavo di vivere un’esperienza simile. Quest’estate mi sono tuffata in una nuova avventura, andare in vacanza con i gruppi Baobab e Orizzonte! è stata una settimana intensa, piena di attività, giochi, scherzi e divertimenti, ma anche di momenti di riflessione e preghiera. Mi sono trovata davvero bene con tutti i ragazzi del gruppo. Questa realtà mi affascina, e la cosa che mi ha colpita di più è stato il fatto che quando eravamo tutti insieme, eravamo una cosa sola, e non c’erano differenze. Grazie al gruppo ho avuto l’occasione di conoscere persone davvero uniche e ognuno di loro mi ha insegnato qualcosa». Giochi e scherzi sempre in compagnia ci permettono di capire che in verità, anche se all'apparenza non sembra, di differenze non ce ne sono tra nessuno. E' un tipo di vacanza che "cambia" le persone o meglio cambia il loro modo di vedere la realtà e di rapportarsi con gli altri. L’unione che si crea è qualcosa di assolutamente unico, l’esperienza che si prova è quella di avere sempre a fianco un fratello,

nonostante le apparenti differenze, e questo è uno dei principi fondanti della vacanza familiare. Inoltre il clima di amicizia che si è creato all’interno del gruppo è stato capace di espandersi tutt’intorno, addirittura al punto di contrastare le avversità atmosferiche, facendo splendere sempre il sole! La settimana di quest'anno è stata arricchita anche dalla presenza di moltissimi giovani che con la loro allegria hanno portato freschezza. La maggior parte di persone che decidono di prendere parte a questa nostra pazza settimana insieme poi rimane con noi anche durante l'anno, semplicemente perché si trovano bene o forse perché tutte le volte che tornano a casa da un pomeriggio con noi tornano con un qualcosa in più: fantastico!!! La vacanza baobab per tutto quello che ci può dare è fantastica :) Dunque, il consiglio a chiunque sia un po’ pazzo e abbia davvero tanta voglia di divertirsi, è di provare questa magnifica esperienza!

Federica, Giorgia e Alice


 

Tu con Noi - Associazione di Promozione Sociale, Via Volturno 38 - 20900 Monza (MB)
Iscritta al n. MB-80 del Registro Provinciale dell'Associazionismo, sezione APS, di Monza e Brianza

CF: 94624510155 Web: www.tuconnoi.org - Mail: info@tuconnoi.org - PEC: info@pec.tuconnoi.org

  Site Map